L’importanza di creare e utilizzare un piano di marketing digitale per supportare la crescita della tua startup

Hai un’idea. Una grande idea. Non vedi l’ora di lanciare qualcosa di unico, catturando l’attenzione del mercato. Decidi così di aprire una startup.

Ma da una grande idea derivano anche grandi responsabilità. Prima di impegnarsi in qualsiasi attività commerciale, devi essere completamente preparato. Per esempio: come puoi iniziare a superare i tuoi competitor? Per cominciare è indispensabile avere un piano completo di obiettivi, e una visione chiaramente definita.

In questa era Internet offre una varietà di strumenti che aiuteranno la tua startup ad acquisire popolarità, a interagire con i clienti e costruire relazioni.

Perchè il marketing digitale può aiutare la tua startup

Ormai è quasi scontato dirlo: al giorno d’oggi quasi tutto accade online. I consumatori moderni preferiscono l’approccio digitale quando fanno shopping, e le aziende devono essere sempre presenti per il proprio pubblico.

Oggi nessun business può avere successo sul mercato online senza il marketing digitale. E questo è particolarmente vero per le startup. I motivi principali sono che il mercato è affollato, e altamente competitivo. Se decidi quindi di aprire una startup, hai la necessità di realizzare un’efficace strategia di marketing digitale, per trovare il proprio spazio e distinguersi in tale mercato.

Come startup è importante creare da subito una solida strategia digitale per prendere tutte le altre decisioni, come la scelta degli strumenti, del software e dei servizi corretti per gestire l’azienda.  Non avere una strategia digitale può giocare un ruolo enorme nel determinare il futuro digitale del marchio. Quando si decide di aprire una startup ci si concentra sempre sul ROI, ma mancano i piani definiti su come acquisire clienti reali.

I giorni in cui le startup sono state costruite attorno al concetto di “scopriremo come monetizzare il servizio in seguito” sono purtroppo finite.

Quali sono le migliori strategie di marketing digitale da adottare per aprire una startup?

Ogni imprenditore nella storia ha cercato di rispondere a questa domanda, in un modo o nell’altro. Cercando di trovare il modello di business, il metodo o la strategia più innovativi per ottenere il massimo successo. Sono molti i fattori che possono influenzare l’efficienza di una strategia di marketing. Senza dimenticare che il mercato delle startup è molto competitivo e questo significa che un errore può costare molto.

Come utile approfondimento sulla concorrenza ti consigliamo di leggere -> Analisi della concorrenza: 5 tool da provare

Il tuo compito è trovare il tipo di strategia che funzioni meglio per te, e per la tua startup. Perché non c’è davvero un metodo valido per tutti quando si tratta del mondo delle startup e dell’imprenditorialità.

Ci sono decine di strategie che puoi provare, ma la cosa principale da ricordare è questa: quando si crea la propria strategia digitale è importante avere una chiara comprensione di dove si è oggi, e dove si vuole essere nel futuro.

Vediamo alcune delle migliori strategie di marketing digitale che possono supportarti se decidi di aprire una startup.

1. Email marketing per startup

Nonostante le esplosioni di nuove tecnologie digitali, le e-mail sono il canale più affidabile, offrondo un ottimo ritorno sull’investimento (ROI) ai marketer.

In un recente sondaggio condotto da Demand Metric e dall’Associazione Data & Marketing (DMA), si è concluso che l’email marketing ottiene un ROI impressionante del 122%.
Campaign Monitor stima invece che per ogni dollaro speso, l’Email Marketing ne genera $38.

Sono risultati molto superiori rispetto agli altri canali di marketing che sono stati analizzati. Questi canali includevano le ricerche a pagamento, la rete display, video, social media ecc.

Quale startup non vorrebbe quel tipo di ROI sull’e-mail marketing? E la cosa migliore dell’email marketing è che è uno strumento relativamente economico.

Sebbene l’e-mail marketing sia molto efficace, non tutte le startup sono però in grado di sfruttare il vero potere dell’e-mail marketing.

Un suggerimento su come utilizzare al meglio questo strumento? Lo trovate all’interno di questo post: Email marketing: 3 suggerimenti per migliorare tasso di apertura e tasso di click delle tue mail.

2. Social media marketing

I social media sono diventati un potente strumento di marketing.

Secondo un rapporto del Social Media Examiner, il 90% dei marketer ha confermato che i social media sono fondamentali per le loro attività. E l’89% dei marketer ha indicato che le loro iniziative sui social media hanno generato una maggiore visibilità per le loro aziende.

Il social media marketing è sicuramente la seconda strategia di marketing più importante per le startup. Ecco i perchè:

  • aumenta la visibilità e il traffico;
  • il social media marketing crea una base di clienti fidelizzati;
  • migliora il ranking di ricerca e genera lead;
  • può portare ad un aumento delle vendite.

L’importante è scegliere i giusti canali social, quindi sviluppare una strategia di social media marketing. Solo perché un’azienda sta riscuotendo un enorme successo tramite Twitter, non significa che anche tu riuscirai a ottenere lo stesso successo.

Se i tuoi potenziali clienti sono su Facebook, fai di Facebook il tuo punto di riferimento. Allo stesso modo, indirizza i tuoi sforzi su LinkedIn se il tuo pubblico è su questa rete professionale. Per la tua startup, il miglior canale di social media è dove si trovano i tuoi potenziali clienti.

Un buon consulente di social media marketing costruirà prima la tua buyer persona, quindi inizierà a creare una strategia di social media per la tua startup.

3. Marketing pay-per-click (Google AdWords)

Il marketing pay-per-click (PPC) grazie alla pubblicità sui motori di ricerca porta visitatori al tuo sito web. PPC è un potente strumento di marketing per generare lead di qualità.

Quali vantaggi può ottenere la tua startup da una campagna di Google AdWords:

  • puoi raggiungere i tuoi clienti al momento giusto con l’annuncio giusto;
  • il ROI è elevato, in quanto dovrai pagare solo quando una persona interessata clicca nell’inserzione;
  • puoi controllare il budget, stabilendo quanto vuoi spendere;
  • è una attività che ti fornisce molti utili approfondimenti per affinare altre strategie di marketing.

Attenzione! Le campagne PPC esauriscono rapidamente il budget. L’attività richiede quindi un certo tipo di esperienza per progettare una campagna di successo, che genera più conversioni che clic.

4. Ottimizzazione dei motori di ricerca

Hai finalmente deciso di aprire una startup, e hai subito creato un sito Web con un design eccezionale e con fantastiche pagine per tutti i servizi che offri. Ma i visitatori come lo troveranno?

È qui che entra in gioco l’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO), che svolge un ruolo decisivo.

L’ottimizzazione dei motori di ricerca non solo aumenta il traffico verso il tuo sito web ma crea anche fiducia negli utenti.

Se il tuo sito web è in cima ai risultati di ricerca quando i tuoi potenziali clienti cercano le parole chiave correlate ai tuoi prodotti o servizi, dà l’impressione di essere un’azienda stimabile.

L’ottimizzazione del motore di ricerca è un must per ogni avvio di startup. Assicurati di seguire quindi le migliori pratiche SEO per il tuo sito web.