La Content Strategy è il documento che definisce quali devono essere i contenuti e gli argomenti da inserire e comunicare sul sito, sul blog o su qualsiasi canale di comunicazione aziendale.

Il contenuto, o meglio, la Content Strategy è un fattore determinante per rendere il proprio brand qualitativamente appagante e in grado di intrattenere il visitatore: l’utente è attratto e catturato da un contenuto se questo riesce a divertirlo e informarlo.

E’ evidente che questo meccanismo non è automatico, ma deve essere ben calibrato. Questo vale ancora di più se si vuole trasformare gli utenti in lead e in promoters, ovvero clienti che diventano veri e propri promotori autonomi di un business che ha saputo donargli quello che stavano cercando in maniera semplice, pratica e soprattutto qualitativamente al top. Insomma, un marchio che ha lasciato una buona impressione.

Chiedersi per chi e per quale ragione vengono creati i contenuti inerenti al nostro business (avendo cura di avere professionisti adatti alla loro creazione) è il primo passo per l’attuazione della Content Strategy, che rappresenta a tutti gli effetti il prossimo passo che ogni azienda deve attuare se vuole davvero rimanere al passo con i tempi.

Creare contenuti non significa semplicemente mantenere un blog scialbo e alcuni noiosi video aziendali atti al marketing terra terra. Fare Content Strategy significa creare qualcosa di mirato, nato da una minuziosa analisi della nostra utenza, suddivisa in fasce d’età, sesso, preferenze, interessi e soprattutto bisogni.

La facilità d’accesso di determinati contenuti, i colori da scegliere, il tipo di video da mettere in risalto sono solo alcuni degli esempi dell’utilizzo di questo tipo di strategia.

Il primo passo per muoversi verso questa tipologia di metodo è entrare nell’ottica che i nostri lettori vogliono conoscere il brand, entrarci in contatto, scoprendo la sua storia e le sue peculiarità.
Una storia genuina, vera e curata è decisamente più utile di una noiosa presentazione di 40 pagine.

 

Perchè dovrei pensare a utilizzare la content strategy?   

 

Perché la content strategy non richiede un utilizzo massivo di risorse a livello monetario e di personale, al contrario di strategie di marketing più tradizionali, che invece richiedono un apporto colossale di denaro e risorse.           

Il tuo pubblico vuole essere attratto da te, non essere invaso da fastidiose chiamate e pubblicità assillanti. L’utilizzo intelligente della content strategy può rendere il processo d’acquisto e di selezione una vera e propria esperienza, dettata da una selezione individuale del compratore.

Inoltre, se il tuo cliente saprà di poter trovare sempre quello che cerca dal tuo portale non avrà lo stimolo di cercare altrove, rischiando di passare alla concorrenza.

Chi sono i professionisti che si occupano della content strategy?

 

La content strategy viene messa in atto da esperti SEO, copywriter e grafici che tramite una raccolta dati svolta in precedenza possono creare contenuti su misura, mirati alla tua tipologia di clientela (personas).

Leggi anche

Sito Internet: in che modo un audit UX può migliorare l’esperienza utente?

Cos'è una UX Audit Research del sito Internet e quali sono i vantaggi? In questo articolo capirai perché questa attività è così importante per il tuo business e scoprirai qualche passaggio per impostarla al meglio.

Campagne pubblicitarie: le 10 statistiche più importanti del 2019

Le campagne pubblicitarie online sono attualmente una risorsa molto importante, per ogni tipo di azienda e professionista: ecco le statistiche più importanti da conoscere per il 2019.

Il capitale umano è il futuro della tua attività

In un contesto economico e lavorativo in rapida evoluzione, diviene necessario porre al centro il capitale umano, l’elemento più prezioso di un'azienda.

capitale umano

Strategie di marketing: l’importanza dei contenuti

Se vuoi che la tua azienda abbia successo nell'era digitale, non puoi semplicemente produrre il tuo prodotto o erogare il tuo servizio, ma devi anche produrre contenuti di alta qualità. In linea con le tue strategie di marketing.

strategie di marketing

Sostenibilità ambientale all’interno dei punti vendita: l’esempio di Adidas

La parte migliore di avere un business più sostenibile? Ti rende una parte della soluzione. La sostenibilità è diventata una potente proposta di valore per i consumatori sempre più consapevoli. Dimostra di essere a conoscenza delle problematiche sociali e ambientali che affliggono la società e dimostra il modo in cui contribuisci a farlo come rivenditore. Abbiamo visitato lo store di Adidas a Parigi. Ecco che soluzioni hanno trovato.

sostenibilità ambientale